News dall'Azienda
vaccini
cronici
Zerocoda
percorso_nascita

06/12/2017
In Pediatria il progetto "Impariamo a usare l'1.1.2"

Nella Pediatria del Sant'Anna si va a lezione di emergenza. E' stato avviato oggi nel reparto dell'ospedale di San Fermo della Battaglia il progetto "Impariamo a usare l'1.1.2".

L'iniziativa, messa a punto da Areu - Azienda regionale dell'emergenza urgenza in collaborazione con la Scuola Ospedaliera e l'Unità Operativa diretta da Angelo Selicorni, mira a far conoscere a bambini e ragazzi ricoverati in reparto, nonché ai loro genitori, il corretto utilizzo del NUE - Numero Unico per le Emergenze 1.1.2 attraverso giochi e attività didattiche.

I "docenti" degli incontri in reparto saranno medici, infermieri e tecnicidell'Areu che spiegheranno ai piccoli e giovani degenti la funzione del numero 1.1.2. Tutte le telefonate di emergenza, infatti, confluiscono in un'unica Centrale Unica di Risposta CUR NUE 1.1.2, qualsiasi numero di soccorso il chiamante abbia composto, compreso lo stesso 1.1.2. Gli operatori della CUR NUE 1.1.2 smistano le telefonate, dopo aver localizzato il chiamante e individuata l'esigenza, all'ente competente per la gestione dell' evento di emergenza: Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Emergenza Sanitaria. Le CUR NUE 112 di Regione Lombardia sono 3: a Milano (per Milano e provincia), a Brescia (per le province di Brescia, Pavia, Cremona, Mantova, Sondrio e Lodi) e a Varese (per le province di Varese, Lecco, Como, Bergamo e Monza e Brianza).

Il gruppo di lavoro

Il gruppo di operatori che sarà al lavoro in Pediatria è costituito da personale dell'AAT 118 di Como, dell'AAT 118 di Varese e della CUR NUE 1.1.2 di Varese. Nel dettaglio si tratta di Monica Carnelli e Sabrina Giglioli, specialiste in anestesista rianimazione dell'U.O. di Anestesia e Rianimazione II, Alessandro Picone, infermieredell'Anestesia e Rianimazione II, Laura Donadello, infermiera del 118 di Varese, eRoberta Vendramin, operatore della CUR NUE 1.1.2 di Varese. Gli esperti di emergenza saranno coadiuvati dalle insegnanti Paola Civati ed Emma Grigioni della Scuola Ospedaliera, sezione distaccata dell'Istituto Comprensivo Como - Rebbio, e da personale del reparto.

Gli incontri - i prossimi sono programmati il 14 e il 20 dicembre - saranno l'occasione per preparare materiale da presentare al 112 Day, in programma a Milano il 5 febbraio dell'anno prossimo, al quale parteciperanno la Scuola Ospedaliera e la Pediatria del Sant'Anna per illustrare i risultati della prima tranche del progetto. Saranno infatti organizzate altre "lezioni" anche nel 2018.

"Questo progetto - ha spiegato Paola Civati - nasce dall'esigenza di far conoscere l'utilità e le finalità del 112. L'occasione dei festeggiamenti di questo importante numero ha creato l'esigenza di produrre un vademecum legato all'utilizzo del numero telefonico e della relativa APP che possa essere utile ai bambini. Proprio l'educazione alla sicurezza costituisce un'ulteriore finalità del percorso: poter esprimere dubbi e curiosità, avere la possibilità di confrontarsi con esperti preparati a intervenire in caso di emergenza - ha concluso l'insegnante - può essere un modo piacevole di imparare a riconoscere i pericoli presenti in varie situazioni per poterli evitare".

Gli operatori di Areu metteranno a disposizione il lavoro già fatto con gli alunni delle scuole. "E' nostra intenzione - ha spiegato Monica Carnelli, referente del gruppo di operatori - portare anche in Pediatria l'esperienza già fatta nelle scuole d'infanzia, elementari e medie che ha ottimi risultati. E' un'occasione per divulgare la cultura dell'emergenza-urgenza e coinvolgere bambini in una situazione particolare come quella del ricovero per riportarli alla quotidianità e distrarli, ma allo stesso tempo insegnare qualcosa di utile nella vita di tutti i giorni".

Bollini rosa Ospedale all'altezza dei bambini certificazione formazione uni en iso 9001 2008 Areu