Ambulatori

Ginecologia

L'attività ambulatoriale è articolata in ambulatori di primo e secondo livello distribuiti sui tre presidi ospedalieri afferenti ad Asst Lariana (Ospedale Sant'Anna a San Fermo della Battaglia, Ospedale Sant'Antonio Abate a Cantù, Ospedale Erba-Renaldi a Menaggio).


Ospedale Sant'Anna - San Fermo della Battaglia

Ambulatorio di primo livello:

  • generale ginecologico: visita ginecologica, ecografia pelvica office, pap-test
  • pazienti operande: visita ginecologica, ecografia pelvica (con inserimento in lista di attesa chirurgica per intervento se indicato)
  • pazienti operate: visita post-chirurgica con ritiro esito istologico

Ambulatorio di secondo livello:

  • colposcopia: esame vulvoscopico e colposcopico con biopsie mirate/terapia escissionale
  • isteroscopia: diagnostica patologia endometriale/ endocervicale/ endocavitaria
  • patologia utero-annessiale-endometriosi
  • menopausa
  • uroginecologia e diagnostica urodinamica: diagnosi e trattamento patologia della statica pelvica ed incontinenza urinaria
  • multidisciplinare oncologia ginecologica (TUMOR BOARD) e follow-up oncologico: pianificazione iter terapeutico paziente affette da neoplasia maligna apparato genitale e relativo follow up


Ospedale Sant'Antonio Abate - Cantù

Ambulatorio di primo livello:

  • IVG - Legge 194

Ambulatorio di secondo livello:

  • isteroscopia
  • Procreazione Medicalmente Assistita (PMA)


Ospedale Erba-Renaldi - Menaggio

Ambulatorio di primo livello:

  • generale ginecologico: visita ginecologica, ecografia pelvica office e pap-test



Ostetricia

  • Ambulatorio per il controllo della gravidanza a basso rischio

    L'ambulatorio è rivolto a tutte le gravide con rischio ostetrico basso che prevede il coinvolgimento del Medico Ginecologo e dell'Ostetrica.

    La prenotazione può avvenire attraverso il CUP o attraverso il servizio di Call Center attivo nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 09:00 alle 13:30, oppure scrivendo una mail al seguente indirizzo: callcenter.ostetricia@asst-lariana.it.

    Figure professionali coinvolte: Medico Ginecologo ed Ostetrica

    Viene applicato un protocollo di assistenza alle gravide a basso rischio

    Il processo ambulatoriale segue le seguenti fasi:

    • Prenotazione
    • Accettazione della gravida e registrazione

    In tale ambulatorio la prima visita, condotta con il mMdico, prevede la valutazione del rischio clinico. Confermata la condizione di basso rischio, la gravidanza verrà gestita in autonomia dall'Ostetrica, garantendo la continuità dell'assistenza per l'intero percorso in rete con il Medico Specialista e tutte le professionalità coinvolte nel Percorso Nascita.

    Il percorso prevede una successione coordinata di interventi in funzione dei bisogni della donna/coppia/bambino.

    Ad ogni incontro avviene una rivalutazione della condizione di fisiologia; qualora emergano fattori di rischio la donna viene prontamente presa in carico dall'ambulatorio di patologia della gravidanza gestito dal medico ostetrico-ginecologo in collaborazione con l'Ostetrica.

  • Ambulatorio della gravidanza oltre il termine

    L'ambulatorio della Gravidanza oltre termine viene utilizzato per:

    • Controllo della gravida a partire dalla 40esima settimana in base al Protocollo di monitoraggio della gravida a termine
    • Monitoraggio biofisico (CTG, ecografia per controllo A.F.I.) in qualsiasi periodo della gravidanza su indicazione del Medico curante

    Per il primo controllo oltre termine è previsto appuntamento presso il Call Center Ostetrico (031.755366). I controlli successivi vengono prenotati dall'Ostetrica.

    L'ambulatorio di patologia della gravidanza serve per assistere in modo più specifico le donne gravide nelle quali sono state riscontrate situazioni di particolare rischio.
    Le condizioni più frequenti di osservazione sono:

    • Ipertensione
    • Preeclampsia
    • IUGR
    • Diabete
    • Nefropatie
    • Infezioni perinatali
    • Anomalie strutturali
    • Rischio "sociale"

    Tuttavia qualsiasi altra condizione che nel corso della gravidanza giustifichi un'osservazione più assidua, può richiedere la necessità di affidare la gravida a questo particolare ambulatorio. Questo ambulatorio viene svolto da un Medico Ginecologo dedicato coadiuvato da un'Ostetrica. L'accesso avviene tramite appuntamento preso in precedenza dal Medico curante o dall'Ambulatorio generale o direttamente dal reparto.

    Il processo segue le seguenti fasi:

    • Prenotazione del controllo; il Medico curante contatta l'ambulatorio ed effettua la prenotazione. L'Ostetrica subito dopo la valutazione medica, prenota il controllo successivo
    • Accettazione e registrazione dei dati della paziente da parte dell'Ostetrica
    • Compilazione della Cartella Clinica
    • Esecuzione del CTG, se indicato
    • Valutazione del CTG da parte del Medico
    • Visita e controllo ecografico dell'A.F.I.
    • Aggiornamento della Cartella Clinica: fatto dal Medico
    • Il medico fa la valutazione conclusiva che può portare a: programmazione nuovo controllo, programmazione di un ricovero
  • Ambulatorio di ecografia

    Le finalità proprie di questo ambulatorio sono:

    • Esecuzione di esame ecografico di screening delle anomalie cromosomiche durante il I° trimestre (test combinato)
    • Datazione ecografica della gravidanza finalizzata alla esecuzione del test combinato
    • Datazione ecografica finalizzata alla esecuzione di amniocentesi o di CVS
    • Esecuzione di ecografia ostetrica morfologica, di 2° livello, ed ecocardiografia fetale
  • Ambulatorio di consulenza genetica

    • Colloquio con la coppia a rischio di anomalie genetiche.
      Prenotazione presso la segreteria dell'ambulatorio di citogenetica.

    • Colloquio con la coppia in cui è stato individuato un figlio affetto da anomalia cromosomica e o strutturale.
      Prenotazione concordata direttamente con il Medico.

    • Colloquio con la coppia a rischio di anomalie genetiche

    Per maggiori informazioni si rimanda l'utente a visitare la pagina del sito web aziendale relativa alla UOS di Genetica »»

  • Ambulatorio di diagnostica invasiva

    • Prelievo di liquido amniotico (AMNIOCENTESI)
    • Prelievo di villi coriali (CVS)

    La gestante che richiede un'indagine prenatale invasiva deve prendere contatto con il Call Center Ostetrico (031.755366) per fissare un appuntamento per un colloquio preliminare.

    Nel momento in cui si stabilisce l'indicazione al prelievo vengono presentate alla gravida le note informative circa l'esecuzione dell'esame, le preparazione all'esame e il modulo del consenso informato, che dovrà essere restituito firmato il giorno del prelievo. Il materiale raccolto viene trasportato al laboratorio di citogenetica.

    La paziente è dimessa subito dopo il prelievo, una volta stata consegnato il referto dell'esame effettuato e fornite le indicazioni per il ritiro dell'esame citogenetico. Le gestanti con Rh negativo / test di Coombs indiretto negativo verranno sottoposte ad immunoprofilassi anti-D previo consenso informato.